Categorie
Viaggiare in Italia

Il Gerrei e il Sarrabus: viaggiare nella storia e nella natura

Le zone del Gerrei e del Sarrabus occupano tutta la parte orientale della provincia, nella quale va compreso anche il territorio a nord del corso inferiore del Flumendosa, più propriamente facente parte della zona Quirra. Le due zone costituiscono una regione prevalentemente montuosa e accidentata, dal paesaggio assai vario per natura geologica, per altitudine, per morfologia. Tuttavia l’asperità e la ripidità del Gerrei vanno man mano attenuandosi verso il Sartabus, dove la morfologia del terreno, seppur accidentata, rende il paesaggio assai bello e pittoresco, aggraziato per lunghi tratti dalla presenza del mare. Nei tempi antichi le popolazioni di pastori e di agricoltori, padroni assoluti dei loro monti fatti di scisto e di porfido, calavano nelle valli e nelle pianure predando messi e armenti, tenendo lontani gli invasori cartaginesi e sfidando la baldanza dei forti presidi romani.

Quando T. Sempronio Gracco riusci finalmente a occupare la regione spingendosi a nord fin dentro i monti della Barbagia, Iliensi e Balari, sempre uniti nella lotta per la libertà e la sopravvivenza, alimentarono a piccoli gruppi una costante, violenta e micidiale guerriglia, convincendo i Romani che mai, essi, si sarebbero sottomessi.

Facendo un viaggio in queste zone e prenotando in qualche b&b immerso nella realtà naturale sarda si può ancora respirare quella stessa atmosfera e lo stesso profumo mediterraneo che gli antichi, con tutte le loro storie respiravano.

Conclusione: zona vacanza consigliata!