Visitare Rio in Brasile: consigli utili e idee interessanti

La vita di Rio‘ si svolge all’aperto. Spinti fuori casa dal sole (e dagli appartamenti angusti), i caotica trascorrono gran parte del tempo nelle strade o sulle spiagge della città: è qui che trovano l‘amore, gestiscono i conflitti e affrontano la quotidianità. Anche le grandi feste sono eventi che hanno luogo quasi esclusivamente all’aperto e la giornata ideale per un abitante di Rio prevede un pomeriggio in spiaggia, una cena in un dehors e poi una notte di bevute e baldoria ancora all‘aperto. in una comunità come questa non stupisce che dicerie e pettegolezzi si diffondano veloci. Nei bar e nei caffè i carioca si scambiano notizie e voci di corridoio. Le prime pagine dei giornali sono spesso occupate dagli scandali politici e, come in molti altri paesi, i media tendono al sensazionalismo e dedicano ampio spazio alle vicende che destano clamore. La stampa da grande risalto anche alle celebrità, aggiornando i lettori su chi tradisce chi e con chi, sul tale playboy di Hollywood awistato sulla spiaggia di Ipanema intento a flirtare con una nota held lezza locale o su quale attrice brasiliana ha posato nuda per una certa rivista Di tanto in tanto sono oggetto d’attenzione anche idivi stranieri di passaggio a Rio per partecipare al Carnevale.

La criminalità, la miseria e l’enorme divario tra ricchi e poveri sono temi che, se pure non citati espressamente, costituiscono il presupposto di tanti fatti d’attualità. La società carioca è divisa fra chi ha tutto e chi non ha niente. Milioni di abitanti vivono sotto la soglia di povertà o appena al di sopra, spesso condividendo spazi minuscoli nelle favelas (baraccopoli), mentre all‘estremo opposto si colloca l’élite che può permettersi di risiedere in condomini di lusso, con cameriera e autista al servizio. A separare fisicamente i due gruppi e i loro mondi paralleli molte volte non è che una strada statale. Negli ultimi tempi, tuttavia, si sono registrati alcuni ‘ segni di cambiamento. Stando a un rapporto dell’ONU, a partire dal 2000 oltre 10 milioni di brasiliani hanno superato la soglia di povertà. Nel corso dell’ultimo decennio l’amministrazione di Rio (insieme al governo federale) ha investito ingenti fondi per finanziare la realizzazione di infrastrutture allo scopo di elevare lo standard di vita nelle favelas. Il progetto di ‘paciiìcazione’ delle faide tra bande rivali, tuttora in fase di attuazione, mira a rendere sicure alcune delle favelas più famigerate l’obiettivo è riportare il potere decisionale e il futuro della comunità nelle mani dei residenti, combattendo i signori della droga.

A prescindere dal grande divario fra ricchi e poveri, durante le sfilate del Carnevale, i blocos sono spesso composti da gruppi di persone che condividono soltanto la voglia di scatenarsi e divertirsi. Anche le spiagge di Rio, gratuite e aperte a tutti, rappresentano un territorio d’incontro: surfisti e bambini delle favelas, fotomodelle e pensionati, hippy e yuppie, etero e omo, sagome snelle e fisici corpulenti convivono democraticamente sulla sabbia di Ipanema, mentre il sole brilla sulla Cidade Maravilhosa.

Un tempo capitale adottiva della corona portoghese, Rio ha sempre incantato i visitatori. Le città è famosa per le grandi feste, il Carnevale e il Reveillon (Capodanno), ma offre molte altre occasioni per fare baldoria i samba party del fine settimana a Lapa, le partite di calcio a Flamengo o i concerti improvvisati sui marciapiedi davanti ai caffè di Leblon, centro 0 di qualsiasi altro quartiere.

La musica è l’anima di Rio. Immaginate una colonna sonora che inizia con il samba per abbracciare la bossa nova più tradizionale, l’hip-hop, il funk e i numerosi generi regionali del Brasile. Ne capterete i ritmi nei bar all’aperto, nelle sale da ballo vecchio stile come nelle discoteche ipermoderne e nei lounge bar alla moda. Un’altra componente del fascino della Cidade Maravilhosa è rappresentata dal paesaggio. Poche città al mondo presentano un’area metropolitana scandita da ampi tratti di foresta pluviale e contornata ora da spettacolari montagne, ora da spiagge di sabbia bianca. Nelle giornate di sole i carioca (abitanti di Rio) si dedicano alle attività all’aperto: pedalate sul lungomare, surf tra le onde, crociere in barca a vela nella Baia de Guanabara, escursioni nelle foreste di Tijuca o arrampicate sul Pào de Acùcar.

A Rio vi attendono mille esperienze, dal tramonto spettacolare che potrete godere dall’Ar poador alle serate all’ insegna del samba, in cui vi ritroverete a ballare con i carioca fra mobili d’ epoca nei bar di Centro. Non vi stancherete di guardare il viavai della gente a Ipanema memorabili saranno le scorpacciate di pesce con vista sulla Lagoa e contagiose la spontaneit e l’allegria che sembrano pervadere ogni angolo di questa dinamica città tropicale.

Questo paragrafo è estratto dal libro “Rio de janeiro guida della citta lonely planet edt” (guida per viaggiatori)